Concorso Lions “New York 2017″: vincono 3 startup sarde

0

Sono sarde le tre idee vincenti premiate a Cagliari dall’edizione 2017 del concorso “New York 2017″. Tra queste, il gioco da tavolo per bambini dai 4 ai 6 anni “Little Alienz”, rivolto ai piccoli in età prescolare che mostrano disturbi dell’apprendimento come la dislessia. “. Il progetto dei cagliaritani Sarah Pinna, Mauro Cuccu e Valentina Bellotti, tra nove finalisti, è rientrato nella categoria “Impresa giovane”, riservata agli under 30, aggiudicandosi un premio di 5 mila euro, di cui 1.500 in denaro, il resto in servizi di consulenza o prestazioni dirette per realizzare l’idea di business. Per la categoria “Impresa mi innovo”, dedicata ad aziende già operative e con un volume d’affari sotto i 500 mila euro, è stata, invece, premiata “Design per il culto religioso” di Maria Valentina Manca. L’imprenditrice di Quartu Sant’Elena gestisce un’attività di fabbricazione e vendita di articoli religiosi, curati nei materiali e nei dettagli, per chiese e spazi di culto. Il terzo vincitore della seconda edizione del concorso nato a Cagliari dall’idea di alcuni professionisti sardi, cui hanno partecipato 19 progetti provenienti da tutta Italia, è “Elite Farm”, per la categoria “Arte e mestieri”, senza limiti di età. L’attività di Maura Contu, di Sinnai (Cagliari), è incentrata sulla coltura dello zafferano e l’allevamento di carpe Koi, produzioni d’elite. L’idea prevede la coltura in contemporanea di entrambe le specie attraverso la tecnica dell’acquaponica con un impianto costituito da una vasca per i pesci e l’altra per i vegetali. L’acqua delle carpe, ricca di sostanze nutrienti derivanti dagli scarti organici e dai resti del cibo viene utilizzata per irrigare il letto di crescita dello zafferano.

Share.

Comments are closed.