B Heroes porta in TV l’iter di crescita di 32 startup

0

Sarà B Heroes a portare per la prima volta in tv il reale percorso di crescita delle giovani imprese: 32 startup a confronto con un parterre di imprenditori di nuova generazione e con i manager delle aziende più innovative. Le prime due puntate andranno in onda sul canale Nove di Discovery Italia, il 9 e 16 marzo alle ore 23.00. Il progetto è promosso dal presidente della lm foundation, Fabio Cannavale, imprenditore e ceo di lastminute.com Group, con Intesa Sanpaolo. Le 32 startup saranno suddivise in 4 categorie – Consumer Product , Business Innovation, Lifestyle, Sharing & Social guidate da 4 supercoach – Ugo Parodi Giusino (Mosaicoon), Luca Ferrari (Bending Spoon), Gian Luca Comandini (You&Web), Davide Dattoli (Talent Garden). Per poter partecipare le startup hanno dovuto sostenere la validità dei loro progetti di fronte a un panel di imprenditori e manager tra i quali Stefano Barrese, responsabile divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, Silvia Candiani Ad di Microsoft Italia, lo stesso Cannavale e Laurent Foata, managing director Ardian Growth. Nella prima puntata saranno protagoniste le categorie Consumer Product e Business Innovation. La prima vede protagonisti giovani imprenditori, uomini e donne con idee destinate ad influire sui nostri consumi, come poter far lavare la macchina sotto casa, vendere o comprare un appartamento senza l’intermediazione delle agenzie immobiliari, ma anche imparare rapidamente a studiare la chitarra o comprare un’auto usata sul web. La categoria Business Innovation è invece dedicata alle startup che rivolgono i propri prodotti e servizi ad altre aziende, ad esempio per applicare nuovi modelli di business, agli allevamenti, al settore dell’aviazione business, alla gestione delle spesa fiscali e al risparmio personale. Al termine della puntata del 9 marzo e del 16 marzo si conosceranno le prime 12 startup che accederanno alla fase successiva in onda a maggio sempre sul Nove e che si avvicineranno alla possibilità di ricevere un investimento di 800.000 euro. B Heroes è sostenuto da ulteriori partner tra le migliori aziende legate al business innovativo Amazon Web Service, BIP – Business Integration Partners, BonelliErede, Contactlab, Endevor Italia, Facebook, Google, House264, Mamacrowd, Microsoft, Sketchin, Seri Jakala, Vidiemme, che hanno messo a disposizione delle startup selezionate pacchetti di servizi per sviluppare sia il business che le proprie competenze.

Share.

Comments are closed.