I fratelli Florio: da iDROwash agli “Eroi del Pulito”, l’innovazione nella pulizia

0

Alessandro e Marco Florio sono due fratelli di Verona che hanno ideato e fondato iDROwash, un’impresa di pulizie innovativa che si occupa di riqualificare immobili e luoghi pubblici. Nell’intervista raccontano anche del loro nuovo progetto “Eroi del Pulito”, che ha ottenuto il patrocinio della Commissione Europea.

Buongiorno, ditemi di voi, del vostro background, della vostra formazione.

Ciao, siamo Alessandro e Marco, due fratelli di Verona. Siamo gli ideatori e fondatori di iDROwash, la startup innovativa che si occupa di riqualificare immobili e luoghi pubblici: un’impresa di pulizie innovativa. Quello che però non avremmo mai immaginato è l’interesse e l’attenzione che la nostra storia ha attirato. Per questo ora siamo al lavoro con un nuovo progetto che si chiama gli Eroi del Pulito.

Quando nasce l’idea di iDROwash?

La nostra avventura imprenditoriale inizia nel 2013, quando avevamo solo 29 anni (Alessandro) e 27 (Marco). Siamo entrambi programmatori tecnici informatici e non riuscivano a trovare uno sbocco lavorativo per esprimere la nostra creatività, abbiamo quindi deciso di ripartire dal lavoro di nostro nonno, scommettendo su innovazione, sostenibilità e digitale. Nostro nonno era un artigiano edile, mentre noi degli informatici che non avevano mai messo piede in cantiere, che si chiedevano come tradizione e innovazione potessero coesistere. Sapendo benissimo che la vera sfida era di spiegare al nonno che tipo di lavoro fosse l’informatico. Ed è anche per questo che abbiamo fatto un percorso all’indietro, contro corrente, dall’ufficio al cantiere. Perché questa esperienza manuale e tradizionale ci mancava, avevamo bisogno di sporcarci le mani! Da programmatori a imprenditori del pulito. Nel 2013 abbiamo lasciato il posto fisso, per avviare la nostra startup: iDROwash. Una parola solitamente associata al digitale, ma che può avere successo anche in un settore tradizionale.

Come nasce la vostra startup?

L’idea nasce durante i lavori per ristrutturare un rustico ereditato dal nonno. Ci avevano consigliato di demolirlo e ricostruirlo, ci dicevano che sarebbe costato di meno. Ma ci sembrava un enorme spreco e così ci siamo messi a cercare una soluzione. Grazie ad internet la svolta, abbiamo visto negli Stati Uniti alcuni artigiani usare una tecnologia che poteva fare al caso nostro. Ma non ci bastava, volevamo una soluzione sostenibile, che riducesse o eliminasse l’uso di prodotti chimici. Un problema non da poco, visto che queste sostanze si sarebbero disperse nel luogo che poi avremmo dovuto abitare. Così da un problema personale è nato iDROwash, una opportunità per tutti. Una soluzione, distribuita come servizio, per la manutenzione e riqualificazione di edifici e luoghi pubblici. Ma volevamo anche che l’azienda avesse una chiara impronta digitale, e in questo i social avrebbero avuto un ruolo centrale.

Cosa fate e qual è il vostro target di clienti?

Ci occupiamo di riqualificare immobili e luoghi pubblici, la nostra soluzione, premiata in EXPO Milano e recentemente alla Camera dei Deputati, consente il recupero dei materiali, la riduzione dell’uso di prodotti chimici e un notevole risparmio di costi e tempi rispetto a soluzioni tradizionali. In particolare lavoriamo con strutture che hanno grandi dimensioni, supermercati, centri commerciali, capannoni industriali, dove c’è esigenza di riqualificare le aree esterne. IDROwash consente un notevole risparmio di costi e tempi rispetto a soluzioni tradizionali. Riduciamo e in molti casi non utilizziamo prodotti chimici, lavorando su tutte le tipologie di sporco e su ogni superficie: muri, cortili, parcheggi. Questo ci permette di lavorare anche in presenza di giardini, alberi e luoghi frequentati da animali domestici e bambini, luoghi che poi, ogni giorno, abitiamo e lavoriamo.

Il progetto Eroi del Pulito ha avuto il patrocinio della Commissione Europea. Descrivetemi meglio il progetto e come nasce l’idea.

Si chiama gli Eroi del Pulito ed è un progetto sociale, perché mette al centro le persone, ed editoriale perché serve a raccontare le storie e le esperienze degli Eroi di oggi, Eroi silenziosi, di cui nessuno racconta le gesta. Ma che operano per pulire tutto ciò che ci circonda, e che di norma non trovano spazio o risalto su giornali e TV. Tutto nasce da una promessa che ci siamo fatti. E la promessa diceva pressappoco così: “tutto quello che ci verrà dato (o se preferite regalato) lo dobbiamo restituire”. Ma è proprio così che nasceva iDROwash. Quello che però non avremmo mai immaginato è l’interesse e l’attenzione che la nostra storia ha attirato. Fare le pulizie, è per tutti l’ultimo dei lavori, anzi una punizione! Noi non ci siamo ancora abituati a tutta questa attenzione, ma in qualche modo ora ci tocca restituire tutto.

Chi sono gli Eroi del Pulito?

Tutti siamo Eroi del Pulito! Nel privato come nel professionale. Lo sono le migliaia di persone che lo fanno di mestiere ma anche chi pulisce casa propria, chi presta volontariato per pulire spiagge, fiumi e città. C’è chi lavora di notte guidando macchine che sembrano astronavi, e chi semplicemente raccoglie un carta da terra. C’è chi inventa macchine, chi adotta soluzioni green e sostenibili, chi ibrida tradizione e digitale, chi studia la storia del pulito e colleziona antichi cimeli, chi porta avanti una tradizione di famiglia. Ma gli Eroi del Pulito sono persone che fanno anche lavori strani e inusuali che si possono ricondurre ad un concetto più ampio del significato di pulire. Lo sono anche i tecnici che puliscono i computer dai virus, e in Italia c’è addirittura un museo del pulito, e c’è anche chi ci fa arte. E sono tutti Eroi del Pulito quelle persone che semplicemente fanno un lavoro pulito nel senso di fatto bene, a regola d’arte.

Chi può partecipare al progetto?

Ora stiamo raccogliendo le storie e tutti possono partecipare. Ad ogni storia verrà dato risalto e sarà pubblicata sul nostro sito dove potete trovare informazioni su chi sono gli Eroi del Pulito, come partecipare e leggere alcune delle storie che abbiamo già pubblicato. Vorremmo iniziare a pubblicare una rubrica per una rivista o un giornale con queste storie, e stiamo già lavorando anche a un libro che le raccolga tutte. E chiunque volesse darci una mano è il ben venuto.

Nuovi progetti per il futuro?

Sicuramente nel prossimo futuro c’è un libro dedicato agli Eroi del Pulito, una raccolta di tutte le storie che ci stanno arrivando e non solo. Un’occasione per raccontare, con i volti e le voci, la vita, i sogni e le difficoltà di tutte le persone che si prendono cura della propria casa, della propria città e del mondo che le circonda. Ma stiamo anche pensando ad un raduno, perché Eroi del Pulito, come già detto, è prima di tutto un progetto sociale, con al centro le persone. Una comunità per ora solo virtuale, ma che vogliamo possa crescere e incontrarsi in spazi reali. C’è bisogno di attirare l’attenzione dell’opinione pubblica per dare dignità e riconoscimento a questo lavoro, ancora oggi considerato l’ultimo dei lavori o peggio una vera e propria punizione. Stiamo cercando alleati, persone ma anche aziende e istituzioni che ci aiutino in questo percorso, perché Eroi del Pulito è un progetto aperto e condiviso con tutti coloro che ci vorranno accompagnare.

In che modo il quoziente giovani fa la differenza?

E’ proprio il quoziente giovani l’unica possibilità che può fare la differenza, nuovi modi di intendere il business e di anticipare i bisogni, unito all’esperienza che solo chi ci precede può condividere. Ma questo è molto difficile se prevalgono logiche di gelosia “professionale” che sono di ostacolo al cambiamento. E così che anche noi abbiamo lasciato un posto sicuro ma mortificante per la nostra creatività, trovando terreno fertile altrove dove crescere e dare frutto.

@AntonellaMelito

To know more about iDROwash click here  – Per saperne di più su iDROwash clicca qui

To know more about Eroi del pulito click HERE -Per saperne di più suGLI Eroi del Pulito clicca QUI

Facebook

Instagram

Twitter

Share.

Comments are closed.