Un videogame per trovare lavoro

0

Matteo Achilli è un ragazzo romano di 25 anni ed è il fondatore di Egomnia, il primo portale italiano d’incontro fra domande e offerte di lavoro per numero di iscritti e aziende aderenti alla piattaforma. Matteo ha studiato alla Università Bocconi ed ha creato la sua startup a soli 19 anni, raggiungendo quindicimila utenti registrati in soltanto 30 giorni. La sua ultima idea innovativa ruota tutta attorno ad un mini game. Si tratta di un videogioco matematico per lo screening dei candidati: chi vince ottiene un posto di lavoro. Il sistema funziona grazie ad un algoritmo che, valutando il curriculum vitae del candidato, raggruppa le esperienze in una «classifica» visibile dalle imprese che sono in cerca di talenti. «L’idea — ha spiegato Matteo Achilli — mi è venuta all’ultimo anno di liceo quando, dovendo scegliere l’università, guardavo le classifiche degli atenei».

 

 

Share.

Comments are closed.