Dal 18 gennaio al via “B Heroes” per sostenere i giovani imprenditori

0

Creare cultura di impresa e sostenere la crescita. Sono queste le due parole d’ordine del nuovo progetto “B Heroes” promosso dal presidente della lm foundation e imprenditore, Fabio Cannavale, con Intesa Sanpaolo, a cui hanno aderito in diverse forme alcune fra le più importanti aziende innovative presenti in Italia e oltre 100 manager e imprenditori. A chiedere di partecipare al programma di accelerazione sono state ben 540 startup. La preselezione è stata seguita da Boost Heroes, società di partecipazioni specializzata in investimenti e supporto alla crescita di aziende nelle prime fasi di sviluppo. Dopo 12 eventi diffusi in tutta Italia, che hanno visto la partecipazione di oltre 100 imprenditori italiani, è stata fatta una prima selezione di 250 startup ufficialmente candidate. Di queste ne sono state scelte 32 startup suddivise per categoria. Si va dal Business Innovation al Lifestyle, dallo Sharing and Social al Consumer Product. Nei prossimi giorni saranno selezionate da un panel di imprenditori e manager esperti per ciascuna categoria, fino ad arrivare alla selezione finale composta da 12 startup. Saranno queste ultime ad essere ammesse al programma di accelerazione della durata di tre mesi che partirà il 18 gennaio e che offrirà la possibilità di ricevere investimenti per almeno 800mila euro. Stefano Barrese, responsabile Banca dei Territori Intesa Sanpaolo, ha dichiarato la propria soddisfazione nell’essere il motore dell’innovazione e della crescita del tessuto imprenditoriale italiano grazie alla capacità di promuovere l’open innovation e l’interscambio tra ‘nuovi’ e ‘vecchi’ imprenditori anche attraverso le competenze dell’ Innovation Center e del relativo fondo di Corporate Venture Capital Neva Finventures.

Share.

Comments are closed.