La nuova startup di Smart Track per la sicurezza sul lavoro

0

La startup Smart Track spin off dell’Università di Genova, che sviluppa sistemi Iot per la ‘safety’ e ‘securtity’ dei lavoratori in ambienti al chiuso e complessi dove il Gps non funziona, ha sviluppato una nuova piattaforma. Si tratta di una soluzione per la sicurezza dei lavoratori che velocizza e automatizza i soccorsi durante le situazioni di emergenza. I fondatori sono due ingegneri dell’Università di Genova, Saverio Pagano e Simone Peirani, insieme al professore Maurizio Valle. Gli strumenti e i dispositivi utilizzati da Smart Track devono essere indossati dai lavoratori o possono essere sensori installati nell’ambiente. In tal modo sarà possibile gestire un’emergenza in modo più efficace all’interno di grandi spazi chiusi. Durante un’evacuazione, infatti, il sistema conta quante persone hanno raggiunto il punto di raccolta e localizza quelle ancora in potenziale situazione di pericolo. Queste informazioni vengono visualizzate sui tablet delle squadre di emergenza che possono così selezionare la persona da soccorrere e individuare il percorso più breve per raggiungerla. Smart Track è stata scelta, circa un mese fa, da Ansaldo Energia per contribuire alla realizzazione di un piano di ricerca e sviluppo completamente basato su tecnologie digitali. Il colosso energetico è stato selezionato infatti come uno dei primi quattro impianti faro, ‘Lighthouse plant’, del piano Industria 4.0.

 

Share.

Comments are closed.