Da oggi Roma in Festival con ArdeForte: musica, cultura, cibo e tanto altro

0

Francesco Santilli, 36 anni, è un ingegnere aerospaziale e lavora presso Thales Alenia Space. Qualche anno fa decide di creare Memetika srl, una società per l’organizzazione di eventi nel settore dello spettacolo. Insieme a Barcellona Caffè srl e a Nessun Dorma asp, con la collaborazione di moltissime altre associazioni, Francesco e i ragazzi di Memetika srl sono tra gli ideatori del primo Festival di Musica gratuito a Roma, ArdeForte, che si svolgerà dal 12 luglio al 15 luglio 2017 in una suggestiva location della Capitale: il Parco del Forte Ardeatino.

Buongiorno, come ti chiami, quanti anni hai e cosa fai nella vita.

Mi chiamo Francesco Santilli, ho 36 anni e sono un ingegnere aerospaziale. Lavoro presso Thales Alenia Space dove mi occupo di satelliti e del software di bordo che ne controlla il movimento. Fin da quando ero al liceo ho una grandissima passione per i concerti, per il rock, per la musica in generale. Per questo, dopo l’esperienza dell’associazione culturale “Le Scalette” dei primi anni 2000 e dopo un lungo “esilio” a Torino per motivi di studio e di lavoro, tornato a Roma ho deciso di riprendere in mano un discorso che consideravo lasciato in sospeso. Ho così fondato Memetika srl insieme a mio fratello, il mio migliore amico e tanti altri ragazzi e ragazze che hanno creduto nel progetto.

Memetikasrl_quozientegiovani

Cos’è Memetika srl e che attività svolge?

Memetika è una società per l’organizzazione di eventi nel settore dello spettacolo, in particolare di manifestazioni di musica dal vivo, che come ho detto raccoglie le forze di un gruppo di amici e conoscenti dal profilo professionale molto diversificato, motivati dal comune desiderio di condividere un’esperienza imprenditoriale e un percorso di crescita personale; vuole diventare soprattutto un laboratorio delle idee, dove la fantasia individuale abbia lo spazio per esprimersi e le contaminazioni positive possano moltiplicarsi tra loro per generare innovazione. E’ questo il significato della memetica, da cui la società trae il nome: i memi sono idee, che come i geni nel mondo biologico, si trasmettono e riproducono evolvendo. Abbiamo l’obbiettivo di accumulare esperienza e competenze e di far crescere il nostro capitale di investimento per arrivare a poter realizzare ciò che immaginiamo: eventi musicali, culturali, commerciali, sempre più rilevanti.

ArdeForte_stand_

La prossima settimana si svolgerà ArdeForte, il Festival della Musica vincitore del bando dell’estate romana. Raccontami della collaborazione tra Memetika srl e gli altri organizzatori, Barcellona Caffè srl e Nessun Dorma asp? Ci sarà voluto tanto spirito di squadra per concretizzare un progetto come ArdeForte…

I tre soggetti promotori si completano a vicenda, come ruoli, composizione, sensibilità: questa è stata una scelta strategica vincente. Abbiamo creato uno staff che da gennaio ad oggi ha imparato a conoscersi, a lavorare insieme, a correggere i propri errori, a tollerare i difetti delle persone, ma soprattutto a valorizzarne le capacità. Ovviamente ci sono stati alcuni momenti di nervosismo, stanchezza, attriti, ma sono fisiologici. D’altra parte abbiamo condiviso tanto: speranze, impegno, sacrificio, gioia. E’ stato veramente un percorso di crescita per tutti. Alla fine il collettivo che realizzerà ArdeForte è un esperimento unico ed estremamente complesso: deve riuscire a coniugare il carattere culturale e sociale di questo progetto con la sua struttura commerciale e imprenditoriale. Ad esempio ci sono persone che hanno investito più soldi, altri più tempo, ma quando si decide anche su questioni critiche lo si fa in modo democratico.

Come saranno rappresentate le varie associazioni che hanno collaborato alla riuscita di ArdeForte durante il Festival?

I soggetti promotori credo che non abbiano necessità di far apparire il proprio nome, perché ciò che vogliamo comunicare e promuovere è proprio ArdeForte, la sua continuità negli anni, la sua potenzialità futura e versatilità. Lo scopo è farlo diventare un punto di riferimento per il quartiere: ci piacerebbe diventi un’abitudine. Vorremmo che tutti sapessero che in estate nel Parco del Forte Ardeatino, noi siamo e saremo lì a offrire un evento che coinvolge l’intera cittadinanza.

ArdeForte_cassa

Inutile chiedertelo, quanto è importante il Quoziente Giovani quando si ottengono risultati importanti come la vittoria del bando dell’estate romana su un progetto come ArdeForte?

Direi determinante. Il progetto si rivolge ai giovani, ma è anche fatto dai giovani. L’aspetto veramente rilevante è che i ragazzi si sono lasciati coinvolgere e convincere dallo scopo principale del progetto: la riqualifica di un parco pubblico, di un’area verde del quartiere che appartiene a tutti i cittadini. Questo secondo me dovrebbe far riflettere quando si giudicano le nuove generazioni forse troppo grossolanamente o superficialmente. L’esperienza di un festival come questo per un ragazzo contiene un messaggio per me fondamentale: se metti impegno, credi fermamente nella tua idea, trovi dei buoni compagni di viaggio, potrai realizzare i tuoi sogni. Come ho fatto io.

@AntonellaMelito

Per conoscere il programma di ArdeForte clicca qui e QUI

Share.

Comments are closed.