Parte a Pisa il Contamination Lab

0

Nasce a Pisa il Contamination Lab (CLab) su iniziativa dell’Università e grazie a un finanziamento di 300mila euro appena vinto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. I fondi andranno a sostenere nuovi modelli di apprendimento, progetti di innovazione e promozione della cultura d’impresa a beneficio di studenti e studentesse di tutte le lauree magistrali e corsi di dottorato. Il progetto è tra i diciassette scelti dal Miur a livello nazionale e si è classificato al quinto posto su 43 domande presentate dagli Atenei del Centro Nord, a pari merito con il Politecnico di Torino e subito dopo le Università di Padova, Trento, Venezia e Modena. Il Contamination Lab, al quale collaboreranno anche la Scuola Normale e la Sant’Anna, sarà dotato di una sede e di una struttura organizzativa. Il progetto ha inoltre avuto l’endorsement di quindici tra da enti locali, associazioni di categoria, poli tecnologici ed aziende. Le attività del Clab partiranno il prossimo ottobre e si concluderanno a distanza di tre anni. Inoltre, proprio in questi giorni, a Pisa saranno lanciate le attività e avviata la selezione dei giovani che potranno partecipare a questa esperienza. Il Clab ha come scopo quello di promuovere la collaborazione fra studenti e docenti per progetti comuni a carattere multidisciplinare e di diffondere la cultura di impresa e l’imprenditorialità fra i ragazzi e le ragazzi partecipanti al progetto.

 

Share.

Comments are closed.