Ez Lab, unica italiana ammessa nell’accelleratore agritech della Silicon Valley

0

Ez Lab è la startup italiana, nata a Padova nel 2015, ad essere l’unico progetto d’innovazione italiano ammesso a Thirve AgTech 2017, un percorso di accelerazione di otto settimane che si terrà alla Silicon Valley riservato ai settori dello smartfood ed agritech.

Un investimento di 100mila dollari accompagnerà il percorso di accelerazione grazie al fondo collegato SVG Thrive Fund che prevede 50mila dollari cash e 50mila dollari in servizi di mentorship,  a fronte di un ingresso nel capitale per una quota del 5%. Finita questa esperienza, Ez Lab presenterà la propria piattaforma al Forbes AgTech Summit, che il prossimo 28 e 29 giugno riunirà i maggiori player e investitori a livello mondiale nel settore, per fare il punto sulle innovazioni e sugli scenari futuri nell’agricoltura.

Un vero successo italiano del quale essere orgogliosi, considerato che accedere a Thrive non è assolutamente facile: sono stati scelti, infatti, solo 10 progetti su 135 realtà che hanno partecipato alla fase finale della competizione, per un totale di ben 29 paesi diversi di tutto il mondo.

Il team della startup è capitanato da Massimo Morbiato e la piattaforma di Ez Lab, AgriOpenData, ha come finalità quella di supportare gli agricoltori e gli agronomi nella corretta gestione dei trattamenti di erbicidi e fertilizzanti, attraverso la raccolta e l’utilizzo degli Open Data integrati direttamente con le informazioni elaborate durante le attività sui campi. Una vera piattaforma al servizio dell’agricoltura: il software, infatti, permette all’agricoltore di gestire e rendere accessibili, anche dal proprio smartphone, le informazioni provenienti dal campo.

Share.

Comments are closed.