L’Alta Scuola Politecnica e ASP Alumni: esempi di eccellenze, innovazione e networking

0

L’Alta Scuola Politecnica (di seguito ASP) nasce nel 2004 da una joint venture tra Politecnico di Milano e Politecnico di Torino, con l’obiettivo di offrire un percorso di formazione di eccellenza, alla stregua di altre realtà come, ad esempio, la Scuola Normale di Pisa, al quale solo i migliori studenti possono accedere. L’ASP seleziona ogni anno 150 studenti tra ingegneri, architetti e designer che hanno conseguito la laurea triennale, ai quali offre un percorso multidisciplinare composto da lezioni frontali, seminari tenuti da esperti del mondo accademico e lavorativo, lavori di gruppo e un budget per lo sviluppo di un progetto multidisciplinare in collaborazione con le aziende partner della Scuola. Per quanto riguarda il processo di selezione, esso è basato su più fattori: prende in considerazione la media degli esami sostenuti, che deve essere preferibilmente dal 27 in su, insieme ad una lettera motivazionale e ad un colloquio che serve non solo a chiarire il profilo accademico ma, anche e soprattutto, a valutare il carattere e la predisposizione ad innovare, mettersi in gioco, pensare fuori dagli schemi e lavorare in team. Tutto si svolge in inglese, che è la lingua ufficiale dell’Alta Scuola Politecnica.

ASP Alumni, invece, nasce nel 2007, alla fine del primo ciclo dell’ASP. La sua mission è quella di essere riferimento per gli ex-allievi dell’Alta Scuola Politecnica e supporto per il network di eccellenza che ne deriva. Infatti, la maggior parte degli ASPer trova lavoro in aziende di grande rilevanza o sviluppa nuove attività lavorative che, da piccole startup, diventano imprese di successo.

ASPAlumni_quozientegiovani

Al momento l’associazione conta più di 1000 membri diffusi su oltre 40 città in tutto il mondo e inseriti con una posizione di rilievo negli ambiti lavorativi più diversificati: ICT, Oil&Gas, Industria, Consulenza, Ricerca accademica, Design, Architettura, Pianificazione, Finanza e così via. Ogni anno l’ASP organizza un ricco programma di attività che comprende conferenze su tematiche come innovazione tecnologica, sostenibilità e responsabilità sociale, con speaker di rilievo sia in ambito accademico che in campo industriale, tecnologico ed imprenditoriale. Tanti anche gli eventi informali come aperitivi, giornate all’aria aperta e attività sportive di gruppo. Esiste, inoltre, un progetto di mentoring, giunto alla sua quinta edizione, dove Alumni volontari offrono supporto e consulenza agli studenti ASP per favorire il loro ingresso nel mondo del lavoro: a ciascuno studente che lo desideri viene assegnato un alumnus mentore, scelto sulla base degli ambiti professionali di interesse indicati dallo studente stesso in fase di application al progetto. A questo si sommano saltuariamente workshop e webinar, tenuti dai diversi partner dell’associazione o da Alumni senior, ed incontri informali durante i quali gli associati “di successo” raccontano la propria esperienza. Diventano associati di ASP Alumni tutti gli studenti della Scuola che completano il percorso formativo e conseguono il Diploma ASP. “Nei mesi successivi abbiamo in programma il lancio di un progetto di open innovation in collaborazione con il Politecnico di Torinoha dichiarato Michela Delbosco, Presidente di ASP Alumni in un’intervista a Quoziente Giovani che inizierà con un workshop di cross fertilization ed il consolidamento di nuove partnership attualmente in fase di negoziazione”.

A cura di Antonella Melito

Share.

Comments are closed.