Ricerca di giovani talenti al Tortona Fashion District di Milano

0

A White Milano, il salone dedicato alla moda contemporanea, previsto dal 25 al 27 febbraio, sarà dedicata particolare attenzione al mondo giovanile. Durante la presentazione dell’edizione White 2017 è stato fatto un richiamo alla presenza di un focus orientato alla ricerca di giovani talenti su scala internazionale. L’evento, patrocinato dal Comune di Milano e in collaborazione con Camera nazionale della moda italiana, metterà insieme più di 500 marchi, 145 provenienti dall’estero e 189 nuovi brand, su un’area espositiva, quella del Tortona Fashion District, di circa 20mila mq. I visitatori attesi sono oltre i 22mila e tra questi ci sono giovanissimi da tutto il mondo. E’ nota, infatti, la vocazione allo scouting durante il White; si prevede uno spazio, la Red Area-Only New Brands, dedicato completamente alle new entry. Anche quest’anno Milano è stata capace di proporre un evento di grandissimo richiamo internazionale riuscendo, al contempo, a rinnovarlo grazie ad un’altissima attenzione ai giovani emergenti. Al motto ‘It’s time to contemporary artisan’, lo scopo è anche quello di individuare le collezioni di giovani stilisti per lanciarle sui mercati di tutto il mondo. Non a caso, ha ricordato Massimiliano Bizzi, fondatore di White, il Tortona Fashion District oggi è un punto di riferimento per i buyer internazionali e, oltre a puntare su marchi consolidati, vuole offrire anche la possibilità ai più giovani artisti di lanciare i loro progetti innovativi. Ad essere convinta che il White “non sia solo un luogo di esposizione e d’incontro per operatori e addetti ai lavori ma, soprattutto, un grande laboratorio creativo, impegnato nella costante ricerca di nuovi talenti e linguaggi espressivi“, si è detta anche Cristina Tajani, l’assessore alle Politiche per il lavoro, sviluppo economico, moda e design di Milano. Insomma, il White rappresenta un evento in grado di regalare un’opportunità di valorizzazione della propria impresa di moda e un’esperienza unica per i giovani artigiani del fashion system made in Italy. Milano con iniziative come questa dimostra, ancora una volta, di essere un punto di riferimento della moda contemporanea e una città al passo coi tempi.

@Antonella Melito

 

 

 

Share.

Comments are closed.