Con «Pon Legalità» 2014-2020 più giovani nelle imprese italiane del Sud Italia

0

Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria, pochi giorni fa a Salerno, è intervenuto durante la presentazione del Programma Operativo Nazionale, il «Pon Legalità» 2014-2020. Si tratta di un piano che ha come obiettivo quello di garantire più legalità a partire da imprese e pubblica amministrazione. Boccia, però, arricchisce il dibattito guardando alle opportunità che potrebbero aprirsi ai giovani se effettivamente le imprese rispetteranno le regole del gioco in una logica di formazione e tirocinio. Le Regioni alle quali è destinato il Pon sono Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia ed i fondi stanziati ammontano a 377 milioni di euro. Di questi il 75% deriva dai fondi strutturali europei ed il 25% dal governo, rappresentato a Salerno dal ministro dell’Interno Marco Minniti, accompagnato dal capo della Polizia, il prefetto Franco Gabrielli. Il concetto espresso dal presidente Boccia può così riassumersi: garantire legalità è una precondizione per permettere investimenti, dunque per consentire al nostro paese di svilupparsi e crescere. L’obiettivo, secondo Boccia, deve essere quello di far sentire le imprese parte di una comunità: solo in questo modo esse potranno aprire le porte del mondo del lavoro ai tanti giovani italiani. Favorire l’occupazione dei giovani e l’inclusione dei migranti nelle fabbriche partendo dal rispetto delle regole e dalla legalità potrebbe essere la chiave di volta per lo sviluppo di tanti territori italiani, sempre più abbandonati dai giovani perché senza prospettive future.

70 milioni sono i fondi previsti per i giovani under 25. Con essi si vuole migliorare la formazione e le competenze dei più giovani, attraverso la promozione di nuove esperienze di lavoro, che partano dai finanziamenti a startup capaci di contrastare corruzione e criminalità. Altri 245 milioni di euro andranno invece a favorire l’inclusione sociale attraverso il recupero dei beni confiscati, interventi per la sicurezza delle aree strategiche per lo sviluppo economico ed il rafforzamento dell’azione della pubblica amministrazione di contrasto alla corruzione e alla criminalità organizzata.

In breve il «Pon Legalità» si pone come obiettivo quello di mettere in rete lo Stato centrale con amministrazioni regionali e Camere di Commercio affinché intervengano in un’azione coordinata e capace di rafforzare la Pubblica Amministrazione nel contrasto alla criminalità ed alla corruzione, al fine di migliorare le condizioni di sicurezza delle attività produttive e, dunque, favorire l’inclusione sociale e dei giovani nel mondo del lavoro.

Share.

Comments are closed.