Top seven QG 2016: Quoziente Giovani vi augura buone feste

0

Sono stati mesi intensissimi questi del primo anno di startup per Quoziente Giovani.

Mesi nei quali abbiamo deciso di raccontare le storie di tanti ragazzi e ragazze italiani che tutti i giorni si impegnano per fare del loro paese un luogo migliore in cui vivere, un posto nel quale tornare a credere. Giovani che ci mettono entusiasmo, voglia di fare, competenza, visione futura, sensibilità ed intelligenza. Giovani talenti emergenti che fanno della loro passione un percorso di vita, che costruiscono il loro futuro giorno per giorno, non guardando solo a quanto possono ottenere per se stessi ma spinti dal desiderio di migliorare le condizioni della loro generazione. Donne e uomini capaci di traslare la loro forza vitale sulla propria esperienza professionale, perché il nostro paese, per tornare ad essere competitivo nel mondo, ha bisogno di chi tutti i giorni ci mette il 110%.

Quoziente giovani racconta l’Italia che vuole ripartire, l’Italia che vuole tornare ad essere leader in tanti settori dell’economia, che vuole attrarre investimenti, che vuole trattenere i propri giovani e non lasciarli scappare all’estero.

La top seven del 2016, ovvero i 7 giovani talenti che ci hanno regalato maggiore soddisfazione in termini di lettori e che, quindi, teniamo a  ringraziare particolarmente, sono: Gian Marco Solas, Diego Solinas e Davide Caiazzo nel settore dell’internazionalizzazione. Andrea Dell’Orso per la ricerca. Emanuel Simeoni per il tema artistico e Paolo Baronci per la tecnologia. Un ringraziamento particolare ai tanti lettori dello speciale dedicato al #c6, l’XI Forum interregionale del centro promosso dai gruppi dei giovani imprenditori di Confindustria delle Regioni Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria e a tutti i giovani talenti che hanno reso unico questo appuntamento.

Quoziente Giovani ringrazia tutti coloro che hanno dato la loro disponibilità a raccontare la loro esperienza, tutti i lettori e le persone che ogni giorno continuano a seguirci e vi dà appuntamento al 2017, ancora più carichi di prima, con i ragazzi e le ragazze che certamente saranno la futura governance del nostro paese.

 

Share.

Comments are closed.