Smartworking: dalle esperienze concrete fino a una nuova possibile visione del lavoro

0

Lo scorso 20 ottobre, a Roma, in Via di Porta Pinciana,1, si è svolto il convegno “Smartworking: dalle esperienze concrete fino a una nuova possibile visione del lavoro”. Sono intervenuti il presidente dell’Aidp Lazio David Trotti, il senior advisor di Poste italiane Pierluigi Celli e gli avvocati Ciro Cafiero e Paola Pezzali

L’Aidp – Associazione italiana per la direzione del personale, gruppo regionale del Lazio, ha organizzato,  giovedì 20 ottobre a Roma, nella sala Curci della sede della Rivista La Civiltà Cattolica, in via di Porta Pinciana 1, il convegno “Smartworking: dalle esperienze concrete fino a una nuova possibile visione del lavoro”.

Sono intervenuti il presidente dell’Aidp Lazio, David Trotti, gli avvocati Ciro Cafiero e Paola Pezzali, founder partners dello studio legale Cafiero – Pezzali & Associati, il senior advisor di Poste italiane, Pierluigi Celli, ed Elin Miroddi, partner di Inalto Consulting. Ha moderato e concluso il dibattito Michele Tripaldi, vice presidente nazionale Aidp.

“Lo smart working – ha affermato l’avv. Cafiero – è un strumento capace non solo di realizzare una virtuosa interazione tra la macchine e l’uomo ma anche un’importante conciliazione dei tempi di vita e lavoro e, per questo, necessita di ulteriori misure di decontribuzione e detassazione”.

Per Pierluigi Celli, “il successo dello smart-working è legato a quanto il management aziendale sarà in grado di mettere in discussione il modello del lavoro subordinato”.

cafiero_smartwork_quozientegiovani

Per saperne di più: cc.cafiero@gmail.com – tel. 3287388608

 

 

 

Share.

Comments are closed.