Poste Italiane inaugura a Roma il Talent Garden per startup e innovatori

0

di Diletta Primi

Ad aprile la rete europea di co-working apre il suo primo spazio nella Capitale, dove lavoreranno fianco a fianco imprese innovative, aziende mature come Cisco o le stesse Poste e l’incubatore Digital Magics.
Nasce proprio a Roma il Talent Garden Poste Italiane, dove i talenti del digitale
potranno condividere esperienze, progettare, realizzare e sperimentare soluzioni innovative da applicare al business di Poste.
Questo grande incubatore di progetti, a pochi passi da Piazza Mazzini, è il frutto della collaborazione di Poste Italiane con Digital Magics, leader nelle attività di incubazione, programmi di formazione organizzati da TAG Innovation School e molti eventi dedicati all’innovazione.
Poste Italiane ha così attivato un osservatorio privilegiato e ampio attraverso cui vengono analizzati servizi e soluzioni di interesse per i core business. Ad inaugurare il Talent Garden è stato l’ad del Gruppo, Francesco Caio, con il presidente esecutivo di Digital Magics, Alberto Fioravanti, e l’ad di Talent Garden, Davide Dattoli, 25 anni.
Il Talent nel palazzo di Poste è il quindicesimo campus dell’innovazione istituito in Europa, un ecosistema dell’innovazione che ospiterà ricercatori, startup e talenti del digitale. La collaborazione, fortemente voluta anche dal suo cofondatore, oggi scomparso, Enrico Gasperini, prevede che Digital Magics realizzi un monitoraggio costante ed esteso sul mondo delle startup per dare visibilità alle principali soluzioni innovative che emergono dal mondo delle imprese digitali, analizzandone la potenziale applicabilità ai processi e ai servizi da parte di Poste.
Inoltre, lo spazio ospiterà una serie di eventi dedicati all’innovazione, rivolti ai bambini, alle famiglie e a startupper, a supporto del processo di alfabetizzazione su tematiche del digitale.
Roma è, di certo, una piazza molto importante in cui l’offerta di spazi innovativi è scarsa, specie nei quartieri del centro: “Roma è molto attrattiva all’estero, ha una grande popolazione universitaria e ospita i quartier generali di diverse grandi imprese. Un terreno favorevole per lo sviluppo di startup innovative, che spesso però faticano a uscire dalla dimensione locale” – spiega Dattoli.
Nel corso della conferenza stampa per l’inaugurazione dello spazio dedicato ai giovani talenti, Francesco Caio ha dichiarato “La strategia di Poste è mettersi al servizio di un Paese che cambia, aiutando l’innovazione e creando per i nostri giovani opportunità di impiego nella nuova economia, interagendo fra imprese, università e giovani che hanno idee per innovare”.
Caio ha inoltre aggiunto che “il Talent si prospetta come un’integrazione forte con il territorio, con la città e come centro aperto con iniziative per rendere un pezzo importante del Paese più vicino all’innovazione digitale che noi riteniamo motore fondamentale di sviluppo”.
L’ecosistema Talent Garden, se darà i frutti che tutti si aspettano, potrà anche essere replicato in altri punti e Poste Italiane vuole essere il segno di questo nuovo paradigma dove le risorse fisiche e intellettuali di ogni impresa vengano messe al servizio di una comunità per creare nuova impresa e nuova occupazione.

Share.

Comments are closed.