Alfonso Oliva, laureato all’università di Cassino, riceve a New York l’award come miglior ingegnere strutturale under 40

0

di Diletta Primi Alfonso Oliva è uno dei tanti brillanti talenti italiani che riesce a conquistare anche il panorama estero. Trentadue anni, originario di Cassino, Alfonso è a capo del Leslie E. Robertson Associates (LERA) a New York e figura tra i 25 giovani e brillanti professionisti under 40, provenienti da tutto il mondo e che lavorano con successo negli Stati Uniti.

alfonsoolivaL’ingegner Oliva, si è laureato all’università di Cassino e del Lazio meridionale in ingegneria civile e ha poi proseguito la sua carriera nel mondo della ricerca. Alfonso è tra quei giovani che, prima della laurea, avevano scelto di aderire al progetto H2CU, diventando studente internazionale Unicas presso il Polytechnic Institute of NYU. Un progetto legato al Dual Degree, il diploma di laurea valevole in Italia e negli Stati Uniti. Una scelta che gli ha portato fortuna, perché ha vinto la quinta edizione del Rising Stars in Civil Engineering, premio che viene annualmente riconosciuto a 25 professionisti. Vere eccellenze per straordinarie capacità tecniche, leadership, per attività di insegnamento o l’impegno nella ricerca. Questo premio, ambitissimo, viene assegnato agli astri nascenti under 40.
Il giovane Oliva ha sviluppato un software ad hoc per ottimizzare edifici alti in presenza di carichi laterali. Inoltre, sta esplorando il mondo virtuale e la realtà aumentata per trovare il modo di applicare la tecnologia alla pratica AEC. Alfonso ha un curriculum davvero invidiabile e nel suo bagaglio di esperienze ha la guida di un team di laboratorio costituito da cinque ingegneri e professionisti del design che sperimentano nuovissime tecnologie. Oliva collabora anche alla realizzazione di numerosi progetti e organizza seminari per altre aziende. Ferratissimo in materia di automazione, ha sviluppato importanti progetti e applicazioni software.
Tutto il successo ottenuto finora da questo giovane ragazzo è anche merito dei suoi genitori e, nella fattispecie, Alfonso deve molto a suo padre, che l’ha esposto all’arte dell’ingegneria nel suo ufficio sin dall’adolescenza.
Per il suo paese, l’Italia, si augura che l’economia si potrà presto riprendere e che un domani anche i giovani potranno contribuire ad una crescita sana per un futuro migliore per le generazioni future.

Share.

Comments are closed.